Apps im Vergleich

Sichuan’s Blockchain Park: I funzionari del governo di Chengdu danno il benvenuto ai minatori Bitcoin

Sichuan’s Blockchain Park: I funzionari del governo di Chengdu danno il benvenuto ai minatori Bitcoin

A metà agosto i funzionari della provincia cinese del Sichuan hanno approvato una serie di imprese che estraggono bitcoin per il consumo legale di energia idroelettrica nella regione. Dopo che il governo locale della città di Ya’an ha deciso di promuovere l’attività mineraria, i funzionari di Chengdu hanno recentemente parlato di dare il benvenuto all’estrazione di bitcoin all’evento Hashcon 2020 e di rafforzare un parco industriale a catena di blocchi.

I leader del governo della provincia del Sichuan

I leader del governo della provincia del Sichuan stanno cominciando ad essere molto più amichevoli verso l’estrazione di Bitcoin Code rispetto a due anni fa. Nel 2018, i funzionari hanno definito l’industria uno spreco, ma oggi i leader del Sichuan hanno abbracciato i minatori di bitcoin.

A metà aprile 2020, i funzionari della città di Ya’an hanno approvato una serie di aziende per sfruttare l’energia idroelettrica a basso costo nella regione. In agosto, i leader di Ya’an hanno permesso un „secondo lotto di imprese dimostrative per il consumo di energia idroelettrica“, secondo il collaboratore di 8btc Lylian Teng.

Il 28 agosto, Vincent He di 8btc ha spiegato che due funzionari del governo di Chengdu hanno parlato all’evento Hashcon 2020. Chengdu è la capitale del Sichuan ed è una città sub-provinciale.

Hashcon è stato un summit minerario bitcoin tenuto da Inbtc, 8btc, e Chainnode il 22 e 23 agosto. Il rapporto rileva che una grande maggioranza dell’hashrate di BTC era presente all’evento Hashcon 2020 insieme al 70% dei produttori di impianti ASIC.

Il primo giorno del vertice di Hashcon ha visto una partnership

Il primo giorno del vertice di Hashcon ha visto una partnership con il distretto di Chenghua e 8btc che invocherà un parco industriale a catena di blocchi con sede nel Sichuan. Il parco sarà caratterizzato dalla potenza di calcolo a catena di blocchi (minatori bitcoin) che si sono stabiliti a Chengdu, secondo il rapporto regionale. „Otto imprese a catena di blocchi, tra cui inbtc e Valarhash, hanno firmato contratti e si sono stabilite“, ha osservato Vincent He noted.

„Man mano che le miniere di bitcoin diventano conformi, il governo può ottenere notevoli entrate fiscali e creare più posti di lavoro, oltre a creare un ambiente commerciale stabile per le imprese“. Qu Zhaoxiang, il cofondatore di 8btc e Chainnode ha detto.

„Il governo di Chengdu mostra grande interesse per il modello di business minerario, la tecnologia a catena di blocco e spera di essere coinvolto nell’estrazione di cripto-minerali. L’atteggiamento del governo nei confronti dell’industria è cambiato“, ha sottolineato il cofondatore dell’Inbtc, Zhu Fa.

Secondo il rapporto, 39 espositori hanno partecipato al vertice minerario con una forte attenzione all’ecosistema minerario. Erano presenti imprese come Nurima, Seagate e Gongyi alloy technology, oltre a Innosilicon, Babel, F2pool e i produttori ASIC Microbt.